Come scegliere le keyword migliori

Avviare una nuova attività attraverso un sito web è sicuramente una buona idea per riuscire a raggiungere in tempo accettabile grosse fette di mercato a costi moderati.

Se vi affidate ad un professionista SEO, l’unica vostra preoccupazione sarà quella di spiegare a fondo il vostro business ed accettare l’onerosa parcella che l’esperto vi proporrà.

Se però avete le necessarie risorse e capacità per farlo da soli, il punto di partenza per avviare un business di successo riguarda il keyword research, ovvero come scegliere le keyword migliori.

Vi sono molti keyword tools in giro per la scelta delle keyword migliori nel rispetto della vostra attività, ma sono praticamente tutti per la lingua inglese.

L’analisi e la scelta delle giuste parole chiave è un aspetto sia del SEMsearch engine marketing – in generale (per l’avviamento di una nuova attività) che, più nello specifico, del SEOsearch engine optimization (per l’ottimizzazione di parole chiave di un’attività esistente).

Vi propongo qui alcuni tools per keywords in italiano(Google Adwords, Yahoo Small Business, Google Suggestions e le ricerche correlate dei motori di ricerca), per poi darvi qualche link utile per tools in inglese.

Google Adwords

Google Adwords è sicuramente, ad oggi, il miglior tool per la ricerca di keywords disponibile per il mercato italiano.

Adwords è uno strumento molto potente per il marketing online, sia per la creazione di campagne PPC (Pay Per Click), sia per la scelta delle parole chiavi giuste in base alla vostra attività.

L’utilizzo di adWords è molto intuitivo e lascio a voi il piacere di esplorare questo potentissimo tool

Yahoo Small Business

Yahoo Small Business fino all’anno scorso era conosciuto con il nome di Overture, che offriva uno strumento molto potente per scegliere le parole chiave.

Ora è stato invece modificato da yahoo in modo da offrire una versione alternativa rispetto a Google AdWords per quel che concerne le campagne Pay Per Click.

Per accedere allo strumento per le parole chiave potete aprire un conto oppure semplicemente avviare la procedura di registrazione ed arrivare fino alla fase di scelta ed analisi delle parole chiave.

Anche qui il funzionamento è molto intuitivo, per cui non spenderei altre parole per questo strumento.

Google Suggestions

I suggerimenti di Google non sono uno strumento di marketing vero e proprio, quanto invece uno strumento per l’utente che utilizza google per effettuare le ricerche.

Sapendo però che l’utente verrà influenzato da questi suggerimenti, possiamo cercare di trovare tra le parole chiave suggerite quelle che più si avvicinano al nostro business.

Per essere sicuri di avere l’autocompletamento su google, vi basta partire da questa pagina.

Ricerche Correlate

Ad oggi sono ormai moltissimi i motori di ricerca che offrono una versione raffinata delle ricerche effettuate o delle ricerche correlate a quella appena fatta.

Oltre ad essere uno strumento utile per avere dei suggerimenti su parole chiave ancora non analizzate, può essere un tool indispensabile per coprire aspetti di nicchia sui quali non abbiamo magari ancora posto l’attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.