Vespa che perde potenza – Sostituzione bobina esterna

Ho da poco acquistato una bellissima vespa primavera del 1979 tutta originale, già funzionante e riverniciata di recente con il colore originale (Alluminio metallizzato, Codice Max Mayer 1.268.0983 ).

La vespa è una bomba, tocca i 100 km/h (perlomeno il contachilometri dice così, ma sono consapevole che la velocità effettiva è molto più bassa), consuma pochissimo, si accende quasi sempre al primo colpo ed è una soddisfazione immensa poter girare con una primavera, soprattutto in questi mesi molto caldi.

Questa vespa mi ha stregato, tuttavia qualche piccolo problemino ce l’ha, e non si tratta di un problema di poco conto…

QUALCHE PROBLEMINO: CARBURAZIONE O ELETTRICO?

Un problemino però mi assillava da quando l’ho provata la prima volta, non capivo se fosse un problema di carburazione o un problema elettrico.

In pratica quando il motore raggiunge un certo numero di giri perde potenza ed inizia a fare un rumore di tagliaerba / trattore; superato poi un certo numero di giri la vespa torna a spingere bene e il motore riprende potenza.

Ho chiesto ad alcuni amici ma soprattutto a due meccanici molto stimati qui in zona e tutti mi hanno detto che è un problema di carburazione o al massimo di puntine e/o anticipo. A me il problema di carburazione sembrava strano, perchè questo comportamento si ha solo in una certa fascia di giri. Per farvi capire, in quarta, il motore spinge fino a 70 km/h , tra i 70 km/h e gli 80 km/h perde potenza, a 80 km/h riprende potenza.

PRIMO TENTATIVO: RICARBURARE LA VESPA 125 PRIMAVERA

Non essendo un esperto di elettrica nè di elettronica, ho deciso allora di fidarmi e di smontare, pulire e ricarburare la vespa 125 primavera secondo le raccomandazioni piaggio.

Parametri originali carburazione vespa 125 primavera

  1. carburatore dell’orto SHB 19/19
  2. getto del massimo 72
  3. getto del minimo 45
  4. getto starter 60
  5. diametro diffusore 19 mm
  6. vite dosaggio minimo aperta di circa un giro

Teoricamente con i parametri originali non dovrei aver problemi di carburazione grassa nè di carburazione magra, o perlomeno è un buon punto di partenza.

In pratica, oltre a smontare e pulire tutto (il filtro della benzina era davvero molto sporco, anche il filtro dell’aria non era pulitissimo), l’unica modifica che ho fatto è stata cambiare il getto del massimo che era stato aumentato a 76 anzichè il 72 originale.

Rimonto tutto, scaldo la vespa e parto.. il problema non è stato risolto, è addirittura peggiorato!!!

SECONDO TENTATIVO: SOSTITUZIONE BOBINA ESTERNA

Pochi giorni dopo vado con un amico ad una sagra di paese, gli racconto del problema e secondo lui è un problema elettrico, anche se non è abbastanza esperto da dirmi di cosa si possa trattare. Un simpatico vecchietto ridacchia di fronte a noi e mi dice: basta cambiare la bobina esterna ragazzi! E se neanche quello basta, bisognerà cambiare puntine e/o condensatore.

Il giorno dopo compro una bobina, con un po’ di pazienza smonto quella vecchia, rimonto quella nuova, accendo, scaldo, parto e… PROBLEMA RISOLTO!!!

Soddisfatto della mia “nuova vespa” che ora va che è una meraviglia, soddisfatto di aver capito da solo che si trattava di un problema elettrico e soddisfatto di averlo risolto da solo, senza neanche dover provare a smontare il volano e cambiare le puntine, nè regolare l’anticipo e, soprattutto, soddisfatto di non aver dato neanche 1€ a quei meccanici tanto stimati che non avevano capito un tubo!

COME SOSTITUIRE LA BOBINA DELLA VESPA

Bobina Esterna Volano
Bobina Esterna e Volano

La sostituzione della bobina esterna è un procedimento semplicissimo, a parte lo spazio angusto in cui ci si trova a lavorare, perlomeno nella 125 primavera.

Vespa 125 Primavera 79
La mia Vespa 125 Primavera del ’79

Occorrente:

  • chiave inglese
  • cacciavite o brugola (dipende dalle viti montate)
  • bobina nuova
  • pazienza

La bobina esterna si trova sul lato destro della vespa 125 primavera.

Aprite lo sportellino (meglio se lo smontate): la bobina si trova alla sinistra del volano, fissata ad una placchetta rettangolare per mezzo di due viti.

Togliete le viti, liberate i cavi elettrici dalla loro sede sopra al volano in modo da avere spazio per sfilare la bobina dal basso, staccate i due cavi (uno va sfilato mentre l’altro va svitato), montate la bobina nuova col procedimento inverso ed accendete.

FINITO :)

In 5 minuti avete risolto il problema senza dover smontare il volano nè sostituire le puntine, lavoro sicuramente più difficile, lungo e rischioso!

Morale della favola: se avete un po’ di manualità, pazienza e voglia di imparare… chi fa da se fa per tre, e soprattutto risparmia un sacco di soldi!!! :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.